skip to content

Chi siamo

Il Comitato Pendolari Siciliani assieme ai pendolari Messina-Catania-Siracusa, Messina-Palermo, Catania-Caltagirone-Gela, Ragusa, Caltanissetta-Plaermo, Agrigento-Palermo e Trapani-Palermo fanno parte del C.I.U.FE.R. (Comitato Italiano Utenti Ferrovie Regionali), Il Comitato Pendolari Siciliani ha  voluto riunire tutti i pendolari Siciliani che, pur non conoscendosi tra di loro, vogliono fare sentire la propria voce. Sono membri del Comitato Pendolari Siciliani:

Pendolari Messina-Catania-Siracusa
rappresentato da: MALAPONTI GIOSUE’, GEMELLI FABRIZIO ANTONINO, BASILE CARMELA, D’AMICO GIACOMO DARIO, ARDIZZONE MAURIZIO BIAGIO, RUSSO GIOVANNI

Pendolari Messina-Palermo
rappresentato da: MONDI’ FRANCESCO

Pendolari Catania-Caltagirone-Gela
rappresentato da: LO MONTE ALDO

Pendolari Ragusa
rappresentato da: PATRIARCA ANDREA E GIUSEPPE GURRIERI

Pendolari Trapani-Palermo
rappresentato da: BRUNO FRANCESCO VINCENZO

Pendolari Caltanissetta-Palermo rappresentato da: BELLOMO MARCELLO

Pendolari Agrigento-Palermo rappresentato da: GAETANA DI MARCO 

e da tutte le persone fisiche che si impegnano a contribuire alla realizzazione degli scopi del Comitato.

Ogni rappresentante dei Pendolari: Messina-Catania-Siracusa, Messina-Palermo, Catania-Caltagirone-Gela, Ragusa, Caltanissetta-Palermo, Agrigento-Palermo E Trapani-Palermo, ha il dovere di portare avanti le istanze dei territori di loro competenza coordinandosi di volta in volta con il Comitato Pendolari Siciliani 

Il Comitato pendolari Siciliani è nato spontaneamente (e quasi per caso) per iniziativa di un gruppo di pendolari che, stufi di dover subire passivamente le scelte di programmazione dei treni, dei relativi disagi e disservizi e delle disattenzioni della classe politica regionale e nazionale, hanno voluto trovare un modo civile ed efficace di intervenire sulle problematiche del trasporto ferroviario siciliano.
Occorre coinvolgere quante più persone possibile, in modo che ciascuno possa rendere tangibile la propria presenza. Un Comitato di persone sensibili ai problemi del trasporto pubblico che in questi anni, hanno cominciato a riunirsi, discutere i problemi, diffondere volantini ai viaggiatori, raccogliere firme, fare incontri con le FS e con gli Enti Locali interessati.
In tutti questi anni abbiamo portato avanti l’introduzione o il prolungamento di nuovi treni nelle fasce pendolari, l’adattamento degli orari al fine di migliorare i tempi di percorrenza o garantire le coincidenze, l’implementazione dei programmi e delle modalità di manutenzione del materiale rotabile - giunto ormai ad un livello di affidabilità tecnica preoccupante, il miglioramento della pulizia e del comfort a bordo, il riconoscimento di un bonus sul prezzo dell’abbonamento in caso di mancato rispetto dei parametri di puntualità e affidabilità del servizio, il miglioramento della qualità e della tempestività delle informazioni, sia a bordo che in stazione.
Riteniamo che l’ammodernamento del trasporto ferroviario regionale sia una condizione necessaria e prioritaria per garantire una mobilità ed uno sviluppo sostenibili nell’ambito del nostro territorio.
Abbiamo richiesto, ma non ancora ottenuto, un incontro alla Regione Sicilia, ed abbiamo chiesto inoltre di considerare l'inserimento nella Consulta Regionale dei Trasporti, di un nostro rappresentante.
Naturalmente non abbiamo risolto tutti i problemi, anzi, invitiamo tutti gli interessati ad iscriversi al nostro gruppo e a sostenere le nostre iniziative.